Strategia SEO, alcuni consigli per crescere in rete

10176
strategie SEO

Cercare di migliorare le strategie SEO del proprio portale, significa far crescere il posizionamento sui motori di ricerca e quindi, dare una maggiore visibilità ad un progetto editoriale. Per creare una strategia di questo genere, è opportuno chiedere la mano di un consulente SEO, in modo tale da avere a portata di mano tutta una serie di risposte che aiuteranno a far crescere la vostra attività in digitale. Ogni progetto ha delle specificità che vanno spiegate attraverso una valida Consulenza SEO. In generale, l’importante è che si rispettino dei criteri di base che sono validi un po’ per tutte le strategie da applicare: vediamo quali sono.

Le diverse tipologie di strategie SEO

Vi sono diverse tipologie di strategie SEO tra cui è possibile scegliere. Alcune sono diverse tra loro e molto complesse, altre invece sono abbastanza elementari. La cosa importante è che chi si occupa di consulenza in questo settore faccia sempre particolare attenzione al fatto che i criteri di costruzione della strategia SEO cambiano, così come anche il funzionamento delle Serp. La prima distinzione da fare è quella tra la strategia on-page SEO e quella invece, off-page SEO.

On-page SEO ed Off-page SEO

La on-page SEO è quella che ha che fare con tutti gli elementi che si trovano in una pagina web, quindi struttura tecnica, ottimizzazione dei metadati, contenuto e struttura mobile-friendly. Invece, il SEO off-page si riferisce tutto quello che ha che fare con l’esterno del sito e quindi, aumenta l’autorevolezza e la popolarità di un portale. Un elemento importantissimo nell’ambito della strategia SEO riguarda anche la cosiddetta technical SEO.

Infatti, il SEO da un punto di vista tecnico va garantito migliorando tutti gli aspetti del web perché sono criteri che i motori di ricerca prendono in analisi. Parliamo della velocità di un sito, della sua indicizzazione e della scansionabilità. Bisogna poi non dimenticare che devi caricare sempre immagini che siano ottimizzate, così come anche video attraverso YouTube ottimizzati e il local SEO. Il SEO locale, infatti permette di identificare un’attività attraverso i criteri di Google My business e di posizionarla, così da avere dei criteri valutativi positivamente dai motori di

ricerca.

Le prime mosse per migliorare una strategia SEO

Oltre a realizzare un sito corretto da un punto di vista tecnico, per realizzare una strategia SEO funzionale, la cosa migliore è rivolgersi a degli esperti e creare una struttura che sia semplice e scorrevole. Il SEO richiede però anche di fare particolare attenzione ai contenuti. Infatti, il motto per eccellenza è “The content is the King”. In questo senso, bisogna creare contenuti che siano strutturati secondo le parole chiave del target di riferimento, ma soprattutto che siano dotati di meta description, tag title e tutta una serie di metadati che serviranno ai motori di ricerca per far trovare più facilmente gli argomenti che potrebbero essere ricercati dal vostro pubblico. Ricordate che i contenuti di un sito web devono essere sempre originali, unici: non è possibile copiare altrove, devono essere interessanti ed utili. È anche molto importante che siano aggiornati e che abbiano inseriti all’interno in maniera naturale le parole chiave.

L’ottimizzazione delle foto

Nell’ottica SEO è molto importante anche considerare l’ottimizzazione delle immagini. Infatti, affinché un sito possa diventare scorrevole da un punto di vista tecnico, è fondamentale che anche le immagini siano costruite in maniera adeguata e siano abbastanza di qualità.  Spesso alcuni siti, soprattutto gli e-commerce, per fare in modo che possano caricarsi velocemente senza alcun intoppo nella fase iniziale, devono necessariamente partire da un’ottimizzazione delle immagini ben fatta. Vi sono alcuni software che aiutano molto in tal senso. Diversamente, si corre il rischio infatti che immagini troppo pesanti o qualitativamente scadenti possano compromettere la user experience. Questo farebbe perdere punti sui motori di ricerca e quindi, anche nel punteggio SEO.

Perchè è importante aggiornare la strategia SEO

Quando si lavora in chiave SEO, per far sì che un portale possa ottenere una buona visibilità, è importante non solo lavorare sui nuovi contenuti ma soprattutto, aggiornare anche i vecchi post secondo le regole della Search Engine Optimization, in modo tale da poter sfruttare le novità e far girare nuovamente gli articoli. C’è una cosa importante da sottolineare e che non bisogna mai dimenticare: la tecnica SEO non è certo un’entità chiusa quanto piuttosto, si tratta di un sistema fluido. Infatti, il SEO è sottoposto a tutti gli aggiornamenti degli algoritmi Google o a quelli dei social network. Per questo, non si finisce mai con il SEO! Si tratta infatti di un insieme di strategie che vanno continuamente riviste in virtù di quelle che sono le novità messe in campo da Google o da altri motori di ricerca. A seconda di quelli che sono gli aggiornamenti sulle immagini, sui contenuti, sui dati e metadati, title, è importante fare in modo che ogni azione messa in campo sul proprio portale sia perfettamente aggiornata dalle “regole Google”. A partire dei vecchi post, fino ai nuovi, ricordate sempre di verificare quali sono le novità nei termini dell’aggiornamento dell’algoritmo dei motori di ricerca e verificate sempre il feedback delle strategie SEO messe in campo per la vostra attività web!